Governo indiano critica la Ferrari

26 ottobre 2012 16:150 commenti

La decisione della casa di Maranello di apporre una bandiera della marina militare italiana sotto il numero di telaio della Ferrari in occasione del gran premio di Greater Noida, come auspicio che si arrivi ad una rapida soluzione della questione per la quale due marò sono trattenuti in India dallo scorso febbraio, non è stata gradita dal governo indiano. Il Ministero degli Affari Esteri del Paese asiatico ha infatti giudicato non coerente con lo spirito sportivo un comportamento che utilizza manifestazioni di carattere prettamente sportivo per promuovere cause di diversa natura.


Il governo indiano si è così mostrato d’accordo con il Forum Nazionale dei Pescatori, un’associazione di pescatori indiani che nei giorni scorsi ha protestato per l’iniziativa della Ferrari. Il presidente del Forum ha infatti affermato che l’aver permesso di applicare la bandiera della marina militare italiana sulle vetture rappresenta un affronto alla società indiana e una sfida alla sua comunità.

Sulla questione è intervenuto anche Bernie Ecclestone, il patron della F1, che intervistato dai giornalisti ha affermato che lo sport non ha nulla a che fare con problematiche di carattere politico, in quanto la competenza per questioni di questo tipo è delle federazioni nazionali. Luca Cordero di Montezemolo , nel comunicare l’iniziativa, aveva parlato di un piccolo contributo, con grande rispetto per le autorità indiane, al fine di invitare i due Paesi a collaborare per trovare una soluzione.






Tags:

Lascia una risposta