Graduatorie ATA: sospesa la scelta delle sedi (modello D3) online

14 ottobre 2014 08:470 commenti

Fino a che il Ministero dell’istruzione non pubblicherà un secondo annuncio, la procedura online di compilazione del modello D3 per la scelte delle sedi nell’ambito delle graduatorie ATA terza fascia 2014 è sospesa. Le istituzioni scolastiche si erano lamentate dei tempi stretti per la lavorazione delle domande.

Chi nella giornata di ieri e di oggi ha provato ad accedere con le proprie credenziali al portale “istanze online” per completare l’iscrizione alle Graduatorie ATA relative alle terza fascia del personale, compilando il modello D3 per la scelta delle sedi, si è trovato di fronte al seguente messaggio: non sono disponibili istanze da compilare via web.

In effetti, come si apprende dopo da una nota del MIUR: per evitare il sovraccarico di lavoro alle istituzioni scolastiche, l’istanza Polis è stata disattivata. La sospensione è stata richiesta dalla Direzione Generale con il protocollo 11823 dell’8 ottobre 2014, adesso bisognerà aspettare una comunicazione diversa da parte del Ministero.

Graduatorie personale ATA, quando la pubblicazione?


Cosa succede adesso? Ben poco per chi deve completare la domanda visto che non resta che aspettare le decisioni ministeriali. In realtà, il Ministero ha semplicemente accolto le proteste delle istituzioni scolastiche in merito all’elaborazione delle domande. Una protesta che aveva già fatto il giro del web ed ora ha avuto un riscontro pratico.

Graduatorie ATA terza fascia, con istanze online la scelta delle scuole

La sospensione della compilazione delle domande, però, non riduce il numero di domande che le istituzioni dovranno lavorare, per cui, non appena sarà definita la riattivazione del servizio, si ricomincerà con il solito affollamento. Si teme quindi uno slittamento nella pubblicazione delle graduatorie che dovevano essere pronte tra novembre e dicembre.

Il dato preoccupante è la mancata indicazione dei tempi entro cui la procedura sarà riattivata. Intanto le scuole, per le supplenze da terza fascia, dovranno continuare ad attingere agli aventi diritto, così come indicato in una nota dell’8 settembre scorso.






Tags:

Lascia una risposta