I cinesi lasciano l’Italia

12 gennaio 2013 12:490 commenti

Qualche giorno fa il Financial Time aveva parlato del fatto che i cinesi stavano lasciando l’Italia. Si parlava anche del fatto che questo aveva una ripercussione sulla crisi immobiliare e che dipendeva dalla crisi economica. Ora anche la comunità cinese di Roma conferma questo fenomeno.

Secondo i dati sono già 3 mila i cinesi che hanno lasciato l’Italia. Se ne tornano in Cina o provano in Sud America. A Roma nella cosiddetta China Town nella zona dell’Esquilino sono già stati chiusi il 10% degli esercizi commerciali.

La crisi colpisce quindi anche i cinesi in Italia. Se ne vanno soprattutto quelli della prima comunità che sono arrivati in Italia da più di venti anni. E la crisi è soprattutto dei negozi di abbigliamento e di casalinghi, mentre la ristorazione si mantiene in una buona situazione.

Alla base c’è la scarsa fiducia nel 2013. C’è chi se ne va con l’idea di tornare, ma non nel 2013 e neanche nel 2014. Si aspettano tempi migliori e si dimostra come in questo periodo è difficile mantenere un’attività commerciale in Italia. E si torna quindi nella propria nazione, in particolare nella regione dello Zehjang da cui molti provengono. Tornano in un Paese diverso, con una economia che non ha problemi e con la possibilità di trovare un lavoro.

Tags:

Lascia una risposta