Home / News / I polacchi piangono il loro presidente

I polacchi piangono il loro presidente

omaggio a KaczynskiI polacchi rendono omaggio a Lech Kaczynski nel palazzo presidenziale.

 Jaroslaw Kaczynski recatosi sul posto, ha riconosciuto i resti mortali di suo fratello gemello. 

La Polonia oggi, è un paese sconcertato e triste per la perdita del loro grande presidente. 

I polacchi cercano ora di superare la tragedia, in cui il presidente del paese centroeuropeo, Lech Kaczynski, ha perso la vita nel drammatico schianto aereo. 

Migliaia di cittadini continuano ad avvicendarsi alle porte del Palazzo presidenziale, nel centro di Varsavia, per ricordare e pregare le vittime dell’incidente, un via vai di persone hanno posato sul luogo ceri, fiori e manoscritti. 

Molti hanno passato la notte davanti alla sede del governo, tra le loro mani, portavano candele accese, in attesa della tarda mattinata, in cui sarebbe stato trasportato il corpo del loro capo di stato. 

Lech Kaczynski, è stato il grande combattente, ha iniziato la sua politica giovanissimo, insieme al fratello gemello, nel sindacato Solidarnosc di Lech Walesa, nel 2005 fu eletto presidente della Polonia. 

Alle dodici in punto di oggi, si sono osservati due minuti di silenzio in tutto il paese. Forse domani si conoscerà il giorno esatto della celebrazione del funerale. 

 Mentre, per tutta la prossima settimana, è stato dichiarato il lutto nazionale. 

I corpi delle vittime sono stati trasportati, già nella serata di ieri all’obitorio di Mosca, da dove saranno poi trasportati a Varsavia. È previsto che le spoglie mortali di Lech Kaczynski arrivino nella capitale polacca, intorno alle ore 14.00 di oggi.