I Soliti Idioti offendono il mondo gay al Festival di Sanremo 2012

16 febbraio 2012 14:510 commenti

Non c’è pace per il Festival di Sanremo. Se la prima serata ha collezionato ascolti record (con il 50% di share) per la presenza di Adriano Celentano (nonostante tutte le conseguenti polemiche), è pur vero che senza il Molleggiato l’audience crolla.

A tentare di risollevare l’audience dovrebbero pensarci le bellezze femminili presenti sul palco: Belen ha certamente fatto la sua parte indossando un abito dallo spacco a dir poco inguinale mostrando piuttosto chiaramente (nonostante la smentita) di non indossare neppure gli slip. Un po’ eccessivo e di dubbio gusto, per un programma nazionalpopolare in prima serata.


Ma anche lo spacco inguinale di Belen che poco prima aveva sfoggiato un abito bianco trasparente, la presenza di Elesabetta Canalis e il debutto della modella Ivana Mrazova che ha dato forfeit alla prima serata, riescono a salvare l’audience. Nonostante ciò anche oggi non sembra essere tanto importante la gara canora, quanto la polemica del giorno.

Stavolta a finire sotto accusa è la performance sugli omosessuali dei Soliti Idioti (passati da Mtv alla Rai) proposta da Francesco Mandelli e Fabrizio Bigio che, nei panni di Fabio e Fabio, hanno cantato la canzone Omosessuale, sono stati “sposati” da Morandi e si sono baciati.

La satira non è piaciuta affatto al vicepresidente del Pd, Ivan Scalfarotto ritiene di cattivo gusto la performance accusando anche Morandi di omofobia e invita Lorenza Lei, a scusarsi con le associazioni. Dello stesso avviso il presidente dell’associazione Arcigay, Vincenzo Patanè che parla di discriminazione visto che la tv di Stato riduce i gay a sterili macchiette.






Tags:

Lascia una risposta