Iene, presentato il motore ad acqua che non sarà mai commercializzato [video]

9 ottobre 2014 09:400 commenti

Potete immaginare la portata rivoluzionaria di un motore alimentata ad acqua o a idrogeno? Il mercato legato ai carburanti, su cui si accaniscono le accise, perderebbe consistenza con gravi danni ad imprese che proprio sull’aumento dei consumi e delle spese dei cittadini costruiscono la loro fortuna.

Di motori che non sono alimentati con i carburanti tradizionali, in questi ultimi anni, ne sono stati presentati tantissimi. Tutti funzionanti e molto belli, in grado di ridurre l’impatto dei veicoli sull’ambiente e in grado di apportare un risparmio consistente alle famiglie. Sono proprio questi effetti positivi, probabilmente, che ne bloccano la commercializzazione.

Un giovanissimo Beppe Grillo, ancora estraneo alla politica, nel 1995 parlava già dell’auto ad idrogeno nei suoi spettacoli, evidenziandone la potenza e l’impatto ridotto sull’ambiente.

Lo stesso Grillo, nel 2002, presentava l’auto ad idrogeno davanti alla FIAT, ponendo il problema della commercializzazione di questi prodotti ecologici e della necessità dell’investimento delle aziende automobilistiche nella realizzazione dei prototipi, una soluzione per l’ambiente ma anche per il settore della ricerca e per l’impiego di tanti stabilimenti destinati allo smantellamento.


A 12 anni di distanza dalla presentazione dell’auto ad Idrogeno a Mirafiori, un servizio delle Iene racconta la storia di Lorenzo che ha costruito un’auto che si alimenta ad acqua provando a dare risposte sensate alle domande che dovrebbero guidare l’acquisto di una macchina: quanto consuma e quanto inquina. Secondo il signor Lorenzo, a livello di carburanti si ottiene un risparmio del 30%, vale a dire 30 euro ogni 100 e quanto alle emissioni inquinanti si possono ridurre dal 40 al 90 per cento.

Tecnicamente la macchina in questione estrae l’idrogeno dall’acqua e lo usa subito come carburante. Siccome l’idrogeno compresso può essere pericoloso, l’idea di base del motore presentato alle Iene è quella di un flusso in cui l’idrogeno estratto è immediatamente combusto. Il bello è che questa invenzione tiene conto delle teorie di due fisici italiani. Ve lo immaginate un motore ecologico italiano dalla A alla Z?

Per vedere il servizio di Matteo Viviani delle Iene sulla macchina ad acqua, clicca qui.






Tags:

Lascia una risposta