Canone RAI: come sarà il pagamento del futuro?

13 ottobre 2014 10:550 commenti

Il canone RAI, proprio come il bollo per i veicoli, è una delle tasse più odiate e più evase dagli italiani. Ecco allora che può sollevare molte famiglie l’indiscrezione secondo cui il canone potrebbe essere pagato dalla Lotteria Italia oppure calcolato sulla base del reddito.

Pagare le tasse in base al reddito è la norma, ma questa regola non vale se la tassa da pagare è un’imposta sul possesso, per esempio il bollo auto e moto che fa pagare il possesso dei veicolo, oppure il canone RAI che tassa la proprietà di un apparecchio radiotelevisivo.

> Ultima scadenza canone Rai, come e quanto si paga


Una notizia che si sta diffondendo in questi giorni ed ha ancora il carattere d’indiscrezione, riguarda il canone RAI. Sembra che il governo voglia convogliare su questa tassa una parte dei proventi della Lotteria Italia in modo da alleggerire le imposte degli italiani.

Il canone RAI, oggi, ha un costo complessivo di 113,5 euro annuali, salvo rientrare nelle categorie di esenzione. Molte famiglie, già oggi, questa tassa hanno deciso di non pagarla in fondo è quasi impossibile che siano oscurai i programmi in chiaro della RAI a chi evade il canone. E così, dicono le statistiche radiotelevisive, si apprende che il 27% delle famiglie evade il canone creando un buco nelle casse di mamma RAI pari a 5-600 milioni di euro.

Usare la Lotteria Italia vorrebbe dire che tutte le famiglie avrebbero un risparmio annuo notevole nel budget. In alternativa a questa soluzione, qualora non fosse percorribile, sembra sia stato proposto di tarare il canone sul reddito. L’importo, tra i 35 e i 65 euro dovrebbe essere vincolato cioè alla dichiarazione IRPEF.






Tags:

Lascia una risposta