Il capitano Schettino rischia 15 anni [Telefonata shock]

17 gennaio 2012 11:011 commento

Dopo il naufragio della Costa Concordia, il capitano Francesco Schettino è stato additato dagli inquirenti come il principale responsabile della tragedia, perché oltre ad avere dato l’allarme troppo tardi ha cercato di tranquillizzare i turisti e buona parte dell’equipaggio parlando di un semplice blackout.

Attualmente il comandante è rinchiuso presso il carcere di Grosseto, costantemente monitorato dalle guardie carcerarie, nonostante non abbia mai manifestato intenzioni suicide. Il suo legale lo ha definito affranto e fortemente turbato, perché sente gravare sulle sue spalle il peso dell’accaduto e del numero dei morti, che cresce di ora in ora.


Al momento non è stato disposto il massimo livello di sorveglianza, anche se il comandante è stato visitato più volte dallo psicologo, infatti dal carcere fanno sapere che l’assistenza di un terapeuta è fondamentale per le persone che per la prima volta si trovano a dover affrontare la triste esperienza della detenzione. Il provveditore toscano all’Amministrazione carceraria, Maria Pia Giuffrida dice che Schettini ha bisogno di cure particolari, perché sta sicuramente attraversando un periodo difficilissimo e che molto probabilmente non sta affogando nella disperazione, perchè consapevole che la sua manovra di emergenza è servita a salvare la vita a molte altre persone.

Di tutt’altro avviso sembra essere il senatore Pd, Marco Filippi, sicuro del fatto che molto probabilmente l’ufficiale non ha ben chiaro la gravità del suo gesto e dei suoi capi d’imputazione, tanto che si teme il peggio nel caso in cui verrà confermata la condanna.






Tags:

1 commento

  • Schettino è sicuramente corresponsabile perchè si è imbarcato in qualità di comandante
    se lui rifiutava ci poteva essere un tedesco, un americano o un altro italiano sarebbe stato la stessa cosa.
    Il codice penale recita: Se si spara sulla folla per ordine di un ufficiale impazzito si è responsabili
    Chi è l’ufficiale impazzito che ha ordinato Schettino a fare quel percorso estremo Perchè le capitanerie di porto
    non hanno vietato quel tipo di percorso, perchè sapendo di quel percorso non si è
    scandagliato il fondale., perchè parecchi della gente imbarcata ha accettato quelle condizioni
    Prima dell’incidente nessuno ha pensato di una possibile catastofe?
    Tutti parlano,giudicano bla bla bla…. Non può essere un fatto doloso?
    Tre o quattro pesone sono morte per il panico sono stato fragati dalla paura.
    Se il comandante ordinava di lasciare la nave quando tutte le persone stavano al ristoramte
    i morti non si potevano contare. Perchè parecchi passeggeri si sono appropiati dei salvagenti
    e non hanno usato il loro in dotazione? (Potevano salvare qualche vita)
    La nave non era in sicurezza aveva diverse pompe di estrazione aqcua dalle sentine che non funzionavano
    Infine secondo me c’è un concorso di colpe direttamente o indirettamente sono tutti responsabili.
    E come dice il proverbio Chi va per mare specialmente per percorsi estremi……….
    Per finire Tu uomo sei mai stato al cospetto della morte? Come ti comporti se pensi che la morte sta per prenderti? Nessuno vuole morire. Un piccolo racconto: Un topo rimase incollato con una zampa in quella famosa colla per sorci ebbene per liberarsi si mangiò la zampa
    ciao
    Pietro

Lascia una risposta