Home / News / Il denaro prima di tutto, poi la casa può crollare

Il denaro prima di tutto, poi la casa può crollare

Falsi collaudi abitativi in cambio di bustarelle. 

Sette persone, tra cui dipendenti degli uffici del Genio Civile ed ingegneri, sono finite in manette in   seguito ad un’operazione condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli. 

Nei confronti dei funzionari è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli, su richiesta della procura, perché accusati di associazione per delinquere finalizzata alla falsità ideologica commessa da Pubblico Ufficiale in atti pubblici ed alla corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio.

Dalle indagini effettuate dai Carabinieri è emersa una consolidata pratica di rilascio di certificati di collaudo per fabbricati di recente o vecchia costruzione, attraverso l`apposizione delle firme di ingegneri di volta in volta investiti,  senza che questi avessero mai curato la redazione degli atti né attuato i dovuti collaudi. 

I militari dell`Arma hanno accertato la produzione dei certificati falsi, “relazioni geologiche”, “certificati di collaudo” e “relazioni a struttura ultimata”,  tramite compiacenti dipendenti del Genio Civile e ingegneri che nella veste di Pubblici Ufficiali, in cambio di denaro, attestavano falsamente il rispetto della normative di settore.

Loading...