Imu illegittima secondo il Codacons

11 giugno 2012 14:150 commenti

Secondo il Codacons l’Imu sarebbe un’imposta del tutto illegittima in quanto violerebbe l’art. 47 della Costituzione Italiana, secondo cui “la Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l’esercizio del credito. Favorisce l’accesso del risparmio popolare alla proprietà dell’abitazione“.

CALCOLO QUOTA IMU DELLO STATO


Secondo l’associazione, dunque, la tanto discussa imposta sugli immobili si pone in contrasto con tale disposizione in quanto rappresenta un vero e proprio deterrente per l’accesso al risparmio popolare, senza contare che lo impedisce completamente per coloro che sono proprietari di un immobile. La Costituzione, infatti, stabilisce che il risparmio “in tutte le sue forme” deve ricevere una specifica tutela da parte dello Stato, ne deriva quindi che una tassazione sull’abitazione deve necessariamente essere frutto di un ragionevole bilanciamento da parte del legislatore tra gli interessi costituzionalmente rilevanti. Nel caso dell’Imu, in particolare, si ritiene che l’imposta sia lesiva degli interessi dei pensionati e dei cittadini con un reddito medio, mentre non non va ad intaccare minimamente beni immobili posseduti dallo Stato, dalle Regioni, dalle Province, dai Comuni, dalle comunità montane, ecc.

SANZIONI IMU PAGAMENTO IN RITARDO

A fronte dell’incompatibilità tra la nuova imposta e l’art.47 della Costituzione, dunque, il Codacons ha notificato apposito ricorso al Tar del Lazio. I cittadini proprietari di immobili sperano che questa iniziativa porti quantomeno all’eliminazione della tassa sull’abitazione principale o ad una notevole riduzione dell’importo da pagare qualora non si disponga di un reddito annuo elevato.

Il Codacons ha inoltre istituito il Comitato nazionale vittime dell’Imu, al quale possono aderire tutti i cittadini italiani danneggiati dalla nuova imposta.






Tags:

Lascia una risposta