In Egitto continuano gli scontri e le battaglie politiche tra Morsi e l’opposizione

12 dicembre 2012 11:590 commentiDi:

 

 

In Egitto la situazione è sempre molto tesa. Continuano le manifestazioni contro il Presidente Morsi, che ha proposto un nuovo progetto di legge chi di fatto gli attribuisce poteri molto grandi. E in piazza ci sono anche i manifestanti pro-Morsi. Il capo delle forze armate egiziane ha convocato i politici e gli esponenti della società civile per cercare di avviare un dialogo che possa portare alla pacificazione nazionale. All’incontro dovrebbe partecipare lo stesso Presidente Morsi.

Si era sparsa la voce che il decreto sui poteri alle forze armate possa portare gli arrestati al deferimento alle corti militari. La nota dell’ufficio delle relazioni esterne della presidenza egiziana ha smentito questa voce affermando che il decreto “Non lo consente affatto”.


L’opposizione sabato aveva rifiutato la riunione indetta dal presidente Morsi. E all’opposizione c’è il fronte di salvezza nazionale che ha comunicato che deciderà in giornata se partecipare all’incontro. Il partito di opposizione continua a convocare migliaia di manifestanti davanti al palazzo presidenziale per contestare sia il presiddente Morsi sia il fatto che le decisioni sulla costituzione possano avvenire a maggioranza.

Dall’altra parte i fratelli musulmani, il partito di Morsi, e i salafiti sono a favore del referendum costituzionale e organizzano manifestazioni di sostegno. Nella settimana fa c’erano stati scontri tra i due gruppi.

 






Tags:

Lascia una risposta