In Siria continuano le stragi di bambini

26 dicembre 2012 22:210 commentiDi:

 

 

 

 

In Siria la guerra civile continua e il numero di vittime innocenti cresce. Si registrano ancora attacchi in cui le vittime sono i bambini e il regime siriano continua nella sua azione di battaglia ai ribelli.

> In Siria una bomba fa strage di bambini

Un bombardamento nel nord della Siria, ad al-Qahtania nella provincia di Raqqa vicino al confine con la Turchia, ha provocato la morte di almeno 16 bambini. Lo hanno comunicato i ribelli che hanno anche messo un video su internet. Abdel Rahman dell’Osservatorio dei diritti umani ha affermato: “Tanto per essere chiari in quella zona non ci sono jihadisti del fronte al-Nusra o altri gruppi di guerriglieri organizzati. Le vittime sono solo contadini”. In una giornata di battaglia sono state uccise 84 persone, e 21 di queste sono bambini.

Nell’attesa che la diplomazia internazionale trovi una possibile soluzione si registrano ancora defezioni nel regime siriano. Il capo della polizia militare, il generale Abdulaziz al-Shalal, ha affermato che si è unito ai ribelli. Alla base c’è l’accusa al presidente Bashar al-Assad di aver usato armi chimiche in un attacco nella regione di Homs. In un video, l’ex capo della polizia militare afferma: “Sono il generale Abdulaziz al-Shalal, capo della polizia militare in Siria. Dichiaro la mia defezione dall’esercito del regime perché ha abbandonato la sua missione fondamentale che è quella di proteggere il Paese e si è trasformato in una banda che semina morte, distrugge città e villaggi, e commette massacri ai danni del nostro popolo innocente che chiede libertà”.

Tags:

Lascia una risposta