Incastrato pedofilo 24enne

12 gennaio 2012 14:530 commenti

La madre di una ragazza inglese insospettita dal comportamento della figlia, ha aperto il suo diario segreto e tra le pagine del taccuino ha scoperto che la giovane ha subito uno stupro quando aveva 13 anni. La  donna sconvolta per la rivelazione ha denunciato immediatamente l’accaduto alle forze dell’ordine, i quali hanno individuato e messo in carcere lo stupratore pedofilo.

James Haig, questo il nome del ragazzo, aveva conosciuto la minorenne tramite un social network per incontri, dove la ragazza si era creata un profilo per sfuggire dalla routine quotidiana in un momento particolarmente difficile per lei. Secondo le ricostruzioni lo stupratore avrebbe convinto la vittima ad un incontro e dopo averla portata nel retro della casa del padre ha abusato di lei ignorando le sue suppliche.

La ragazza non ha mai raccontato a nessuno l’infelice esperienza, perché temeva di essere rimproverata dalla famiglia, visto che aveva accettato un incontro al buio con uno sconosciuto. Nel diario segreto erano racchiusi tutti i dettagli più raccapriccianti dello stupro, ma per fortuna dopo il ritrovamento della madre Haig è stato processato e condannato per violenza carnale, dal momento che le parole scritte dalla ragazza sono state considerate una prova più che valida. Il 24enne dovrà scontare una pena di sei anni, con l’obbligo di firmare quotidianamente il registro per i delitti sessuali e il divieto assoluto di avvicinarsi a luoghi frequentati da bambini. Dopo l’arresto è emerso che il ragazzo era già stato segnalato alle autorità per aver cercato di convincere una 15enne a spogliarsi in webcam e per aver fatto sesso con una ragazza della stessa età.

Tags:

Lascia una risposta