Incidente bus bambini in Svizzera

14 marzo 2012 12:120 commenti

Quello che doveva essere un tranquillo viaggio di ritorno, si è trasformato in una strage. Il tragico indicente è accaduto ieri sera in Svizzera, nel cantone del Vallese: un pullman turistico si è schiantato contro la parete di una galleria dell’autostrada nei pressi di Sierre, in direzione Sion causando la morte di 28 persone. Fra le vittime, 22 bambini, di soli 12 anni: erano studenti di due piccole cittadine delle Fiandre, Lommel e Heverlee, che rientravano dalla Svizzera dopo aver trascorso una settimana bianca in Val d’Anniviers.

Gli altri 24 passeggeri sono stati ricoverati in ospedale, in condizioni gravi. Non si conoscono ancora con esattezza le cause dell’incidente, ma sembra che sarebbe stato provocato dall’alta velocità e da un improvviso colpo di sonno dell’autista, morto sul colpo. Secondo le prime ricostruzioni il pullman avrebbe sbandato all’interno della galleria sfondando il guardrail del lato destro e schiantandosi contro una piazzola.

Quando i soccorritori sono arrivati, hanno trovato una scena terribile: il pullman era un rottame di lamiere ed entro cui erano incastrati i feriti e le vittime. I soccorsi sono proseguiti per tutta la notte e i feriti sono stati trasportati negli ospedali più vicini. Si tratta del più grave incidente accaduto in Svizzera negli ultimi 30 anni, come testimoniato anche dalla polizia, immediatamente intervenuta sul posto. Sul luogo dell’incidente sono anche stati inviati degli psicologi per poter assistere per assistere i piccoli e le loro famiglie.

Per il premier belga Elio Di Rupo, che si recherà in giornata in Svizzera, si tratta di un giorno tragico per il Paese. Il Ministero della Difesa di Bruxelles intanto ha messo a disposizione due aerei militari per portare le famiglie di vittime e feriti nel Vallese, luogo del tragico incidente.

Tags:

Lascia una risposta