Home / News / Intera famiglia sterminata dal monossido di carbonio

Intera famiglia sterminata dal monossido di carbonio

Un’intera famiglia è stata uccisa dal monossido di carbonio, 2 bambini di 5 e 7 anni, la loro mamma, 24 anni, incinta di otto mesi e il papà, 35 anni.

Il dramma è avvenuto a Landriano (Pavia) e il decesso probabilmente risale a qualche giorno fa, anche se il ritrovamento dei cadaveri è avvenuto solo ieri sera alle 18.30.

La famiglia, di origine egiziana, Mohamed El Sherif, la moglie Sabah Ibrhem, i bambini Alì e Abdalla, erano regolarmente domiciliati in Italia, il capofamiglia era un dipendente di un’impresa locale, in qualità di muratore.

Tutti i membri della famiglia El Sherif sono morti a causa di una fuga di gas dalla canna fumaria della caldaia. L’allarme è stato lanciato da parenti e amici, che avevano cercato di contattare telefonicamente Mohamed e a bussare alla porta della sua  abitazione, ma senza ottenere nessuna risposta.

I carabinieri, quindi, si sono recati sul posto insieme ai Vigili del Fuoco e al 118. Non ricevendo alcune segno, hanno deciso di forzare la porta d’ingresso. All’interno c’erano i quattro corpi senza vita, la mamma riversa a letto, i figli in un altro letto e il padre sdraiato a terra.

La notizia oltre a destare forte commozione, ha suscitato lo sdegno tra molti cittadini di Landriano, infatti, dalle testimonianze di alcuni vicini, sembra che la famiglia di egiziani si fosse già lamentata in passato per il malfunzionamento della caldaia, chiedendo l’intervento di un tecnico.

La Procura aprirà un’inchiesta per omicidio colposo plurimo.

Loading...