Ipotesi proroga termine pagamento Imu

2 aprile 2012 07:410 commenti

I Centri di Assistenza Fiscale hanno evidenziato il grande disagio che si trovano a vivere tutti gli italiani proprietari di almeno un immobile, chiamati a versare entro il 18 giugno prossimo la prima rata dell’Imu (Imposta Municipale Unica) senza che i Comuni abbiano deciso l’aliquota da applicare.

Ma procediamo con ordine. Fino ad oggi solo il 6% dei Comuni ha stabilito l’aliquota da applicare per il pagamento dell’imposta sugli immobili, tutti gli altri avranno tempo per farlo fino al 30 settembre, se verrà approvato in Senato l’emendamento che proroga a tale data il termine inizialmente fissato al 30 giugno 2012.

RIVALUTAZIONI CATASTALI IN BASE AI METRI QUADRATI


Gli italiani proprietari di uno o più immobili, tuttavia, dovranno effettuare il versamento della prima rata entro il 18 giugno, un termine che contrasta con quello previsto per la fissazione delle aliquote da parte dei Comuni, dal momento che senza conoscere queste ultime per il cittadino risulta di fatto impossibile calcolare l’ammontare dell’imposta dovuta ed effettuare il relativo versamento.

PIANO CASA REGIONE LOMBARDIA 2012

Per tale ragione, dunque, i Caf hanno inviato una lettera al Ministero dell’Economia e delle Finanze, al sottosegretario Vieri Ceriani e al presidente dell’Anci, Graziano Delrio, dove appunto sottolineano la loro preoccupazione in merito a tale situazione e chiedono che per il versamento della prima rata vengano applicate delle aliquote di base, oppure in alternativa che venga fatto slittare, insieme a quello previsto per la comunicazione delle aliquote da parte dei Comuni, anche il termine previsto per il versamento della prima rata dell’Imu.






Tags:

Lascia una risposta