Israele-Gaza in guerra e l’Egitto tenta la mediazione

19 novembre 2012 11:570 commentiDi:


Sono ormai giorni di guerra nella striscia di Gaza. L’ultima notizia parla di un razzo caduto a Gerusalemme che non ha comunque provocato vittime, come afferma riferisce la televisione commerciale israeliana Canale 2. Le brigate Izzeddin al Qassam di Gaza hanno poi comunicato via Twitter di avere abbattuto un caccia israeliano. A Tel Aviv sono stati aperti i rifugi pubblici, che non venivano aperti dal 1991, quando la città fu attaccata dall’Iraq.
Intanto si aggrava il bilancio delle vittime palestinesi che sarebbe di almeno 23 persone. Non mancano i bambini e molti sono i civili. Su questi dati però non ci sono ancora fonti ufficiali.
L’aviazione israeliana continua senza sosta gli attacchi a Gaza, 130 nell’ultima notte secondo Hamas e molti obiettivi sensibili sono stati colpiti.
Israele ha richiamato 16mila dei 30mila riservisti per prepararsi all’attacco di terra, mentre si spera che la diplomazia riesca a calmare le acque. Angela Merkel ha lanciato oggi un appello all’Egitto “affinché usi la sua influenza su Hamas” ed evitare che la crisi aumenti. Il primo ministro egiziano Hisham Qandil ha chiesto a Israele di fermare gli attacchi contro Gaza. Il presidente dell’Egitto Morsi è stato invece più duro contro l’attacco israeliano, affermando che si tratta di “un’aggressione contro l’umanità”.






Tags:

Lascia una risposta