Home / News / La morte di Andrea Loris, mistero sulle fascette

La morte di Andrea Loris, mistero sulle fascette

Andrea Loris Stival è davvero stato ucciso con delle fascette da elettricista? Mentre nel laboratorio dove si sta tenendo l’autopsia si continua a indagare in merito alla morte del bambino che, lo ricordiamo, aveva solo otto anni, le indiscrezioni si ricorrono. Secondo le ultime notizie che arrivano da Santa Croce Camerina il bambino sarebbe stato ucciso con delle fascette da elettricista. E proprio intorno a questa possibile arma del delitto ci sarebbe una sorta di mistero. Perchè? C’è un fatto molto particolare di cui tutti i giornali parlano questa mattina.

Lunedì le maestre del piccolo Loris si sono recate presso la casa del bambino per fare le condoglianze a mamma Veronica e alla famiglia del bambino. La signora avrebbe fatto qualcosa di molto particolare. Avrebbe infatti consegnato della fascette, molto simili a quelle che potrebbero esser state usate come arma del delitto, alle maestre. Le ridava loro dicendo che Loris le aveva chieste dicendo che sarebbero servite per un esperimento di scienza. Le maestre hanno detto anche agli inquirenti che mai avevano fatto in classe degli esperimenti simili. Sono tante quindi le domande, la prima: come mai alla mamma del bambino è venuto in mente questo particolare? E se lei invece fosse in buona fede è possibile che Loris le avesse chieste per qualcosa che doveva fare con un suo amichetto o con altre persone? Ma se ci fosse davvero del losco, non pensate che la persona più grande di Loris sarebbe stato in grado di procurarsi delle fascette di questo genere?

Nel frattempo arrivano altre notizie: sotto le unghie del bambino potrebbero esserci tracce di dna. Il piccolo ha lottato con il suo assassino? A proposito della fascette ci sono anche le parole della preside della scuola di Santa Croce Camerina: “Mai le mie insegnanti avrebbero chiesto del materiale simile, chiediamo al massimo carta e plastica, e poi delle fascette simili sono pericolose per i bambini.”

Loading...