La7 programmi di spessore e qualità rispetto alla Rai

8 dicembre 2011 08:240 commentiDi:
Oramai gran parte degli utenti italiani non ha più dubbi: se vuole visionare trasmissioni, notiziari ed approfondimenti socio-politici di spessore e di qualità, dopo un veloce zapping tra le varie reti nazionali, non può non fermarsi che su La7.
Prendiamo, ad esempio, il caso dei telegiornali: mentre il Tg1 diretto da Augusto Minzolini (fresco di rinvio a giudizio per peculato) perde, giorno dopo giorno credibilità ed ascolti, il TgLa7 (diretto da Enrico Mentana) invece consolida sempre più la sua posizione di autorevole notiziario d’informazione nazionale.

Anche ieri, mentre i tre principali canali della Rai erano intenti ad una programmazione nazional-popolare (Rai1 con la diretta di una partita di Champions League, Rai2 con la visione del film Ritorno a Brideshead e Rai3 con la diretta del talk-show Chi l’ha visto?), La7 si sostituiva alla Rai, per ciò che concerne la finalità di televisione di servizio pubblico, e trasmetteva, in prima serata, l’approfondimento della cattura di uno dei boss della camorra più potenti ancora in latitanza: Michele Zagaria.

Il titolo della trasmissione, presentata dal solito e garbato Enrico Mentana, era Bersaglio Mobile e aveva come illustri ospiti in collegamento, il noto scrittore e giornalista Roberto Saviano e il capo della Direzione Distrettuale Antimafia Federico Cafiero De Raho.

Ancora una volta la Rai arranca e non offre ciò per cui è pagata dai contribuenti italiani con il canone: servizi, informazione e approfondimenti di qualità.

Tags:

Lascia una risposta