Liguria Cinque Terre isolate si cercano i dispersi

27 ottobre 2011 09:360 commenti

Ancora una notte difficile nelle zone dello Spezzino devastate dall’alluvione. Oggi sul territorio arriverà anche l’esercito.

Le Cinque Terre rimangono ancora isolate e le ricerche dei dispersi tra Brugnato e Borghetto Vara stanno procedendo senza sosta, nonostante la nebbia e il buio. A Monterosso, anche il sindaco ha collaborato con i soccorsi per togliere le macerie. Il paese è raggiungibile solo via mare. 

Rimane molto più complicata la situazione a Vernazza, dove oltre ad essere completamente isolata, manca l’elettricità, il gas e l’acqua. 

Intanto la Prefettura territoriale ha indicato il bilancio provvisorio del disastro che ha colpito la regione martedì, sei le persone morte accertate, otto sono ancora i dispersi e 350 gli sfollati. Nelle zone è atteso per questa mattina il capo dipartimento della Protezione civile Franco Gabrielli. 


L’autostrada A12, Genova-Livorno rimane ancora chiusa, a causa delle frane e degli smottamenti provocati dal maltempo. Sull’autostrada tra Bugnato e Corrodano si può osservare ancora l’autocisterna di traverso che è stata travolta dalla frana martedì, dalla quale è stato tratto in salvo l’autista. La riapertura di una carreggiata dell’A12 tra Sestri Levante e La Spezia potrebbe essere riaperta nella serata di oggi. Anche l’Aurelia, tra Padivarma e Borghetto, forse può vedere l’apertura di un varco, per i mezzi di soccorso. Prevista per la serata anche la riapertura della linea ferroviaria La Spezia-Genova, che inizialmente era stata dichiarata inagibile fino al 30 ottobre. 

In molte località mancano attualmente generi di prima necessità come acqua, latte e pane. Dalle 8.30 alle 10.30 e dalle 13.30 alle 15.30 partono battelli diretti alle Cinque Terre per portare i soccorsi. A La Spezia sono stati allestiti centri di raccolta dove chiunque lo desideri può consegnare generi alimentari, farmaci e torce elettriche per le persone residenti nelle zone alluvionate.

Secondo i servizi meteorologici, sono caduti da 200 a 500 millimetri di pioggia sulla Liguria, che hanno provocato straripamenti di fiumi e torrenti, con conseguenti frane e la distruzione di numerosi ponti. 

 

Articolo correlato: Nubifragio Liguria pesante bilancio cinque morti e otto dispersi

Ultimo aggiornamento 27 ottobre 2011 ore 11,35






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta