L’ora di religione a scuola potrebbe essere eliminata

25 settembre 2012 15:540 commenti

L’ora settimanale di religione nelle scuole, già finita più volte al centro delle polemiche, potrebbe essere eliminata. A lanciare la proposta è stato il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, secondo cui tale insegnamento, alla luce della maniera in cui è concepito e dell’evoluzione verificatasi in questi anni, non avrebbe più senso.


Il ministro ha infatti sottolineato che secondo le ultime rilevazioni il numero di studenti stranieri, che molto spesso non sono di religione cattolica, supera il 30%. Pertanto, a suo avviso l’ora di religione cattolica introdotta diverso tempo fa, quando la situazione sociale del Paese era ben diversa da quella attuale, oggi come oggi non avrebbe più tanto senso. Se è vero che i genitori possono scegliere di esentare i propri figli da tale insegnamento, è anche vero che non è giusto privare persone di una religione diversa, a volte anche italiani stessi, di un’ora di lezione che potrebbe essere trasformata in un qualcosa di utile a tutti, a prescindere dalle origini della propria famiglia e dalla religione da questa seguita.

La proposta di Profumo è infatti quella di sostituire la tradizionale ora di religione con un corso sulla storia delle religioni oppure con un corso di etica. In questo modo, non solo si renderebbe la lezione accessibile a tutti ma gli studenti avrebbero anche la possibilità di approfondire meglio la conoscenza di religioni diverse dalla propria.






Tags:

Lascia una risposta