L’Ucraina dice no all’Unione Europea

22 novembre 2013 13:150 commentiDi:

europa

L’Ucraina non firmerà l’accordo di associazione con l’Unione Europea.

Un comunicato ufficiale del governo ha messo fine alle speranze dell’Europa di vedere consolidati i suoi rapporti commerciali in quella parte del continente che preferisce guardare verso est, al Cremlino e alle possibilità di fare affari con la Russia e gli altri membri dell’Unione doganale e della Comunità degli Stati indipendenti (ex Urss).


La decisione del governo di Kiev è stata definita come prettamente economica e non strategica, ma per l’Europa questo no rappresenta una grande sconfitta in entrambi i sensi: non solo l’avvicinamento dell’Ucraina alla Russia porta un maggiore potere nelle mani di Putin, questa rinuncia equivale anche all’impossibilità per l’Europa di uscire dalla crisi grazie proprio all’apertura e alle facilitazioni previste dal piano di associazione per questo mercato.

Inoltre, la mancata firma del trattato di associazione allontana ancora di più la possibilità che il paese entri a far parte dell’Europa Unita: pur avendone tutti i diritti essendo uno stato europeo, l’Ucraina ha dimostrato di non voler ufficializzare la sua presenza nell’Unione e di preferire i mercati e le possibilità offerte dalla Russia e dai suoi mercati.






Tags:

Lascia una risposta