L’Uruguay legalizza la marijuana

11 dicembre 2013 11:530 commentiDi:

marijuana

Josè Pepe Mujica ha 78 anni, è stato un guerrigliero Tupamaros e, da qualche tempo, è il presidente dell’Uruguay e il suo nome è balzato agli onori della cronaca quando si è saputo che lui è il presidente più povero del mondo, che gira senza scorta e che affronta il suo grande incarico di governo come una missione da portare avanti per migliorare la vita del suo popolo.

Mujica è famoso per le sue battaglie per l’uguaglianza e per il suo modo di intendere la politica e ha dimostrato ancora una volta che, nonostante sia uno tra i più anziani presidenti, ha ancora coraggio per precorrere i tempi: è notizia di oggi che l’Uruguay ha legalizzato la marijuana.


Nel paese sarà possibile acquistare e vendere marijuana legalmente e sotto il controllo statale. Una decisione che sta già facendo molto discutere (Mujica è il primo presidente al mondo a fare una scelta del genere) ma che l’anziano presidente ha voluto fare come primo tentativo per combattereil narcotraffico. Il presidente sa che il suo è un compito quasi impossibile, ma questo non lo ha fatto desistere dal provare questa strada, anzi:

E’ un esperimento e come ogni esperimento ha un rischio intrinseco. Abbiamo bisogno di buon senso per fare un passo indietro se non dovesse funzionare. Non possiamo cedere al fanatismo. Eppure io credo che potremo dare un contributo all’umanità, un contributo reale. Noi possiamo essere un banco di prova per sviluppare una serie di discipline utili ad arginare il problema e strumenti nuovi per combattere la dipendenza. (AFP)






Tags:

Lascia una risposta