M5S-Scientology? L’accusa della Salsi

5 novembre 2012 19:290 commentiDi:


Federica Salsi, la consigliera del Movimento 5 Stelle che dopo avere partecipato ad una puntata di Ballarò ha aperto un vespaio di polemiche con Beppe Grillo, si è lanciata in una affermazione forte sul movimento. “Ho aderito a questo movimento perchè ne condividevo lo spirito e le idee, ma non voglio che si trasformi in Scientology”, ha detto la consigliera. Altre polemiche sono sicuramente innescate.
Le polemiche erano nate dalla partecipazione della Salsi alla trasmissione di Floris. Il movimento di Beppe Grillo su questo non transigge: per far parte del M5S bisogna accettare di non partecipare a trasmissioni e dibattiti televisivi. Tra accuse di “protagonismo” lanciate da Grillo e controaccuse di “maschilismo” riportate dalla Salsi, la pratica va avanti. Certo, se si fa parte di un movimento bisogna accettarne le regole, ma l’accusa di oggi della consigliera è ancora più forte. Quindi, M5S come Scientology? La Salsi ha parlato di “lapidazione solo perchè la pensi diversamente dal capo”.
La sensazione è che i dissidi interni al M5S stiano diventando sempre di più. Da Favia alla Salsi, con Grillo che non cede e con il consenso che cresce. Il rischio che, in futuro, il M5S assomigli a uno sconclusionato partito di oggi è del tutto evitato?






Tags:

Lascia una risposta