Maestra in cella per maltrattamenti

30 gennaio 2012 08:060 commenti

Negli ultimi anni ci è capitato sempre più spesso di raccontare vicende che hanno come principali protagonisti bambini vittime di abusi in ambito scolastico, infatti dopo la tragica vicenda dell’asilo Cip e Ciop di Pistoia ecco presentarvi un’altra situazione simile verificatasi ad Andro, un piccolo comune nel bresciano.

Questa volta le forze dell’ordine hanno arrestato una maestra 52enne, separata e madre di due figli maggiorenni, accusata di aver maltrattato quattro dei sedici bambini della classe, di cui due figli di immigrati e gli altri con alcuni problemi di socializzazione. La donna è stata arrestata venerdì sera dai carabinieri di Salò, i quali sono arrivati alla risoluzione del caso grazie all’uso delle microcamere nascoste in tutti i locali dell’asilo. I filmati testimoniano una serie di violenze sui  bambini soprattutto quando i piccoli non rimettevano a posto i giocattoli o quando mangiavano, infatti nei video si vede la maestra schiaffeggiare ripetutamente i bambini oppure costringerli a mangiare quello che avevano sputato nel piatto.


Ora la legge farà il suo corso, ma ai bambini servirà sicuramente molto tempo prima di liberarsi definitivamente di questa brutta esperienza visto che la prima segnalazione è giunta solo a settembre, grazie ad un dipendente comunale che ha squarciato l’omertà e si è fatto avanti per denunciare quanto accadeva in quella classe. la vicenda purtroppo ha avuto dei risvolti drammatici, infatti consultando a fondo il curriculum della maestra abbiamo scoperto che si è trasferita più volte, forse perché già in passato aveva adottato con altri bambini metodi di questo tipo e nessun altro collega o dirigente aveva deciso di denunciare la sua condotta.






Tags:

Lascia una risposta