Marco Mengoni risponde alle critiche post-Sanremo 2013

18 febbraio 2013 17:250 commenti

C’è una parte d’Italia alla quale non va giù la vittoria di Marco Mengoni a Sanremo 2013. La sua canzone, “L’essenziale”, ha conquistato il primo posto e ha definitivamente consacrato il cantante nell’Olimpo dei big della musica nostrana. Un percorso, il suo, partito da molto lontano grazie alla vittoria di X-Factor, il fortunato Talent Show televisivo in cui ha mosso i primi passi sullo schermo.

► Chiara di X Factor a Sanremo e si punta sulla contemporaneità

Seguono tour molto fortunati e milioni di fans che hanno iniziato ad appassionarsi alla sua parabola artistica. Poi è il momento di Sanremo, della (anche essa criticata), dedica a Luigi Tenco, artista scomparso proprio durante un Festival che Mengoni ha voluto omaggiare cantando una sua canzone.


La vittoria di Sanremo è frutto di anni di duro lavoro, ma non è servita ad allontanare i pregiudizi sul suo conto, che sono anzi addirittura aumentati. I commenti arrivati dopo il suo trionfo sono pieni di ostilità, sia nei suoi confronti che nei confronti di X-Factor e degli altri talent.

Una buona parte d’Italia disprezza questo format e, per tale motivo, snobba la vittoria del cantante di Ronciglione. Mengoni ne ha parlato durante la conferenza stampa immediatamente successiva alla vittoria al Festival condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Vittoria strappata a Elio e le storie tese e Modà, arrivati rispettivamente secondi e terzi.

Mengoni ci ha tenuto ad esortare coloro che disprezzano questi programmi televisivi canori a continuare a credere nel fatto che sia tutta discografia spazzatura, oppure a fermarsi un attimo a pensare al lato positivo. C’è molto di buono, secondo Mengoni, nel progetto sviluppato negli ultimi anni dagli addetti ai lavori dei talent.

I talent, secondo Mengoni, creano dei fenomeni molto interessanti e non è giusto deprecare l’operato di chi lavora in questa direzione musicale.






Tags:

Lascia una risposta