Messico investe nelle profezie Maya

13 gennaio 2012 15:410 commenti

Secondo le profezie Maya il 21 dicembre 2012 dovrebbe verificarsi la fine del mondo, ma a quanto pare il governo messicano ha deciso di sfruttare questo momento per farne un vero e proprio business. Il dipartimento del Turismo ha fatto sapere che quest’anno lo Stato investirà circa 8 miliardi di dollari per promuovere il turismo e per proporre ai tanti curiosi uno speciale percorso per far conoscere fino in fondo la cultura dei Maya, il famoso popolo vissuto tra il sud del Messico e la parte settentrionale dell’America Centrale.


Facendo riferimento a tale credenza con questa data si dovrebbe concludere un ciclo fra disastrose inondazioni, terremoti e incendi: uno scenario molto simile alle profezie del Nuovo Testamento, ma di tutt’altra ipotesi sembrano essere gli scienziati della Nasa che cercano di rassicurare tutta l’opinione pubblica.

Dal blog officiale dell’Ente Nazionale per le attività Spaziali e Aeronautiche notiamo che sono molti i messaggi inviati dagli internauti in cui si chiedono consigli sulla possibilità di un suicidio di massa o sul fattibile acquisto di un bunker di lusso per scampare alla annunciata tragedia. Gloria Guevara, segretario del Turismo, è certa che con questa notizia il Messico riuscirà a catalizzare sul suo territorio almeno 52 milioni di turisti, cioè 12 milioni in più rispetto allo scorso anno portando nelle casse dello stato 14,6 miliardi di dollari. Al momento si sa che l’itinerario Maya dovrebbe comprendere la visita presso il sito archeologico di Comalcalco, dove sono stati trovati alcuni riferimenti che riguardano questa misteriosa profezia.






Tags:

Lascia una risposta