Home / News / Milano oggi taxi con fascia nera in segno di lutto per Luca

Milano oggi taxi con fascia nera in segno di lutto per Luca

Luca Massari, il tassista milanese di 45 anni, non ce l’ha fatta, è morto ieri all’ospedale Fatebenefratelli, dove era ricoverato nel reparto di rianimazione, in coma da circa un mese, dal 10 ottobre.

I suoi organi verrano donati per volontà dei suoi familiari.

Luca era stato brutalmente aggredito da tre individui, subito identificati, per aver involontariamente investito un cane, che attraversava la strada senza guinzaglio.

Oggi i tassisti di Milano effettueranno il loro regolare sevizio, ma sui taxi verranno applicate le fasce nere, in segno di lutto, rispetto e solidarietà per quel loro collega, che ha pagato con la vita, un incidente involontario di lavoro.

L’errore di Luca, è stato quello di essere sceso dal suo taxi per prestare soccorso al cane e porre le scuse alla proprietaria del cocker. Ma per lui è arrivata la conclusione della sua esistenza.

In quel frangente, è stato massacrato di botte,  viene colpito a calci e pugni da tre individui, fra i quali la stessa proprietaria del cane incustodito:

Morris Ciavarella, 31 anni, Pietro Citterio, 26 anni e Stefania Citterio, 28 anni.

I tre sono stati tutti arrestati, oggi l’accusa è: omicidio volontario.

Loading...