Minacce e petardi contro Silvio Berlusconi

19 ottobre 2012 09:030 commenti

Ieri in serata a Porto Rotondo nei pressi di Villa Certosa, la residenza estiva di Silvio Berlusconi, è scattato l’allarme bomba a seguito del ritrovamento di un pacco sospetto indirizzato all’ex premier.

Il pacco sarebbe stato lasciato nella stradina antistante l’entrata secondaria della villa, spesso utilizzato dall’ex premier e dalle forze dell’ordine, situata sulla strada che dal bivio di Marinella (Golfo Aranci) conduce a Punta Lada (Porto Rotondo), dove si trova la tenuta di Silvio Berlusconi.


Temendo che la scatola contenesse un ordigno, sono state immediatamente mobilitate le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti gli artificieri dei Carabinieri di Sassari e Nuoro, che hanno provveduto dapprima a chiudere la zona e poi ad effettuare i lavori di bonifica sul pacco sospetto, terminati intorno alle 21:30.

All’interno del pacco, una semplice scatole da scarpe, non c’era però alcun ordigno in grado di esplodere ma solo dei comuni petardi identici a quelli facilmente acquistabili in molti negozi ed un foglio che riportava alcune minacce indirizzate a Silvio Berlusconi. Il pacchetto misurava circa 50 cm ed è stato confezionato con scotch adesivo. Secondo i Carabinieri si tratterebbe di un atto dimostrativo.






Tags:

Lascia una risposta