Home / News / Moira Orfei è morta: un ictus cerebrale la colpì nel 2006 ma poi recuperò

Moira Orfei è morta: un ictus cerebrale la colpì nel 2006 ma poi recuperò

Moira Orfei non c’è più. La popolare regina del circo è morta nella sua casa mobile di Brescia questa notte. Volto noto sia agli amanti dell’arte circense che ai semplici spettatori della tv, Moira Orfei aveva 83 anni e avrebbe compiuto il suo ottantaquattresimo anno di una carriera vissuta molto intensamente il prossimo 21 dicembre. Nel 2006 Moira Orfei fu vittima di un pesante ictus cerebrale, ma, grazie ad una forza di volontà davvero unica e alla vicinanza di familiari e amici, Moira era riuscita a superare quel terribile momento e, dopo una riabilitazione, aveva completamente recuperato tornano anche ad essere la protagonista del circo.

Moira Orfei aveva fondato il circo che porta il suo nome, dando così vita a una dinastia di maestri circensi, nel lontano 1960. Da allora per Moira erano stati solo successi in ogni angolo del mondo. Un ruolo non indifferente nella sua fama lo ebbe il suo particolare look, sempre molto curato, e l’inconfondibile neo sul labbro. Simpatica a molti, antipatica ad altri, Moira Orfei riuscì a sfondare anche nel mondo del piccolo schermo, portando l’arte circense anche nella televisione. Le sue specialità erano davvero tante. La regina del circo italiano, infatti, fu una grande trapezista ma anche un’ottima cavallerizza, acrobata, addestratrice di colombe e domatrice di elefanti.

Al cinema la fama di Moira Orfei non fu da meno. La regina del circo, infatti, recitò in alcune pellicole di successo come Casanova ’70’ con Marcello Mastroianni, e Totò e Cleopatra e Il monaco di Monza accanto al principe De Cutis. Pellicole di successo furono anche Straziami, ma di baci saziami e Profumo di donna. Nel primo caso Moira Orfei recitò accanto a Nino Manfredi mentre nel secondo la regina del circo andò ad affiancare il grande Vittorio Gassman. Tutte i film di successo risalgono agli anni 60 ma anche negli anni 90 Moira Orfei finì sul grande schermo.