Monti replica a Berlusconi

11 dicembre 2012 14:010 commenti

Il duro attacco di Silvio Berlusconi, che al telefono con Belpietro ha dichiarato “Che ci importa dello Spread?”, attaccando Monti, non è passato inosservato.

Il diretto interessato ha risposto in maniera molto veloce al ‘Cavaliere’.

Intervenuto in mattinata a Uno Mattina, Monti, che si dimette, ha risposto a Silvio Berlusconi, il quale ha accusato lui e il sui esecutivo tecnico di aver fatto peggiorare la crisi.

►Mario Monti si candiderà alle elezioni politiche?


Il Premier ha dunque difeso l’operato dell’esecutivo e sembra rispondere direttamente al Cavaliere che da tempo insiste polemicamente sul tema della mancata crescita: “Tredici mesi fa l’Italia si è trovata in condizioni finanziarie molto molto difficili: oggi se guardiamo ai rapporti della Commissione e delle altre istituzioni possiamo dire di essere stati promossi. Il costo è stato che non c’è stata crescita, ma chiedo come sarebbe stato possibile salvare l’Italia da un destino greco e farla crescere: questa ricetta sarebbe stata dovuta trovare qualche anno prima, quando non c’era da salvarsi”.

►La candidatura di Berlusconi e i rischi per l’Italia

In conclusione, rispondendo alla frase del ‘Cavaliere’, che vede lo Spread come un imbroglio, Monti ha ribadito: “Dobbiamo stare attenti e spazzare via alcuni miti, come quello secondo cui quello che un paese fa non influisce sul suo spread perché interviene la Bce”. Inoltre, Monti ha aggiunto: “Spero che anche in questo non si trattino i cittadini come più sprovveduti di quanto siano”.






Tags:

Lascia una risposta