Morte di Lady D, non è stato omicidio

17 dicembre 2013 12:330 commentiDi:

funerali diana

La polizia inglese ha messo la parola fine alle indagini sulla morte di Lady Diana. Secondo gli inquirenti, non c’è alcuna prova del coinvolgimento delle forze speciali che giustifichi una riapertura del caso.

Il caso arriva così alla sua conclusione definitiva: la morte di Lady Diana è stata una tragica fatalità, nessuno aveva intenzione di ucciderla.

Era il 31 agosto del 1997 quando Lady Diana, il suo compagno Dodi Al Fayed e l’autista della loro auto morirono in un terribile incidente all’interno del tunnel Pont de l’Alma a Parigi, e fin da subito si è pensato che dietro a questa tragica morte non ci fosse solo il fato.


Prima si era parlato del fatto che l’autista fosse ubriaco e che avesse perso il controllo della Mercedes dove viaggiava la principessa del Galles, poi si è iniziato a pensare al complotto, alla possibilità cioè che Lady Diana fosse stata uccisa per evitare che lo scandalo della sua relazione potesse riversarsi ancora sulla Corona inglese.

Negli ultimi tempi, poi, si era parlato di una possibile riapertura delle indagini al fine di verificare il coinvolgimento della Sas, le forze speciali inglesi, nell’incidente: questa mattina dalla polizia di Londra fanno sapere che non ci sono prove tangibili di questo coinvolgimento che giustifichino una riapertura del caso.

 






Tags:

Lascia una risposta