Morto suicida a 63 anni l’attore Robin Williams

26 agosto 2014 11:270 commenti

Robin Williams aveva 63 anni ed una carriera cinematografica piena di soddisfazioni. Era stato vincitore di un Premio Oscar ma soprattutto era uno degli attori più amati di sempre. Nonostante il calore del pubblico Williams soffriva di una brutta depressione che si era aggravata nell’ultimo periodo.

patchadams-1024x576

Il ricordo di Robin Williams ha unito milioni di utenti nel web, da ogni parte del mondo. Perfino il presidente Obama su Twitter, ha ricordato l’attore. Al di là di ogni parola di commiato, la realtà è che Hollywood dovrà fare a meno di un attore molto carismatico e d eclettico.

Il corpo senza vita dell’attore è stato trovato dagli agenti di polizia nella sua casa in California a Tiburn, nell’area di San Francisco.

La causa della morte è molto probabilmente il soffocamento, legato al suo suicidio ma non sono state ancora confermate ufficialmente le prime voci. A parlare dell’accaduto, però, ci ha pensato l’agente di Robin Williams che ha messo al corrente i suoi fan del fatto che l’attore stava combattendo negli ultimi tempi con una grave depressione.


Robin Williams era nato a Chicago nel 1951 e si era sposato tre volte. Una delle prime persone ad inviare un messaggio di commiato è stata la seconda moglie di Williams, Susan Schneider che ha scritto:

“Questa mattina ho perso mio marito ed il mio migliore amico, mentre il mondo ha perso uno dei suoi artisti più amati ed una persona stupenda. Sono distrutta.”

> Tre commoventi tributi video a Robin Williams

Poi sono arrivati i messaggi dei colleghi, tristi e sconvolti dalla notizia della morte di Robin: Steven Spielberg, Steve Martin, Ben Stiller ed Ellen DeGeneres. Robin Williams aveva vinto l’Oscar nel 1998 come migliore attore non protagonista in Will Hunting genio ribelle. Tutti ricordano l’Attimo fuggente ma i film associati a questo attore trasformista sono davvero tanti.

Le foto e il curriculum dell’attore sono disponibili sul sito ufficiale e sul profilo Instagram.






Tags:

Lascia una risposta