Nave da crociera affonda all’Isola del Giglio

14 gennaio 2012 10:160 commenti

Tragedia all’Isola del Giglio, a Grosseto. La lussuosa Costa Concordia si è incagliata alle secche di Punta Gabbianara, la punta più a sud dell’isola con alte scogliere e sta lentamente affondando: dallo squarcio sulla fiancata la nave continua a imbarcare acqua e s’inclina di 80 gradi.

Sembrava il Titanic, abbiamo pensato di morire” diranno alcuni testimoni. Al momento sono ancora in corso le operazioni di soccorso e la ricerca di eventuali dispersi. Al momento il bilancio è di 3 morti (ma alcune fonti parlano di 6) e 14 feriti, ma non è detto che tutte le persone a bordo siano state recuperate. Come spiega Giuseppe Linardi, prefetto di Grosseto, sarà necessario ispezionare anche la parte della nave che è sott’acqua procedendo con i sommozzatori: non è escluso che ci siano altri dispersi.


Il terrore per le 4200 persone a bordo (3000 passeggeri e 1000 di equipaggio) comincia all’ora di cena: all’improvviso uno scossone, i bicchieri cadono e poi salta la luce. I passeggeri vengono invitati a indossare il salvagente e ad avvicinarsi alle scialuppe, ma qualcosa durante l’evacuazione non funziona e mentre la nave continua a inclinarsi pericolosamente, alcuni passeggeri, presi dal panico cadono in acqua o si gettano volontariamente.

Ipotermia, malore, ma le cause della morte sono ancora del tutto da accertare. Circa 60 persone che erano rimaste intrappolate in ponti della nave non rimasti sommersi dall’acqua, ma senza via di fuga, sono stati tratti in salvo dai Vigili del Fuoco. I passeggeri evacuati sono stati trasferiti nei luoghi di maggiore ricettività, alberghi, scuole, asili, dell’Isola del Giglio che ha messo a disposizione i primi soccorsi e alcuni di loro sono già stati trasferiti con il traghetto a Porto S.Stefano.

La Capitaneria di Porto di Livorno ha avviato un’inchiesta amministrativa sulle cause e sui soccorsi.  La nave era salpata solo due ore prima da Civitavecchia ed era attesa al porto di Savona come prima tappa della crociera ”Profumo degli agrumi” nel Mediterraneo.

foto Ansa






Tags:

Lascia una risposta