Netanyahu non ci sarà al vertice nucleare

Netanyahu

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, ha deciso di non partecipare al vertice sulla sicurezza nucleare, che si terrà nei giorni 12-13 aprile a Washington.

Decisione presa per il timore che venga individuato il programma nucleare di Israele, hanno dichiarato alcuni funzionari del suo governo, sotto la condizione di anonimato. 

Questi, non hanno voluto aggiungere altro, ma i media israeliani dicono che Netanyahu è preoccupato che alcuni Stati musulmani, che presenzieranno alla conferenza, possano utilizzare l’incontro, solo per  attaccare lo stato ebraico sul suo programma nucleare segreto. 

Inizialmente, Netanyahu aveva detto che avrebbe partecipato al vertice, per evidenziare i pericoli sull’acquisizione di armi nucleari da parte di terroristi, ma a meno di 48 ore dalla partenza, ha improvvisamente annullato il viaggio.

Gli esperti militari stranieri ritengono che Israele, che ha sempre rifiutato di confermare o negare, di possedere armi nucleari, abbia un arsenale di centinaia di testate nucleari.

Come le altre potenze nucleari, quali l’India o il Pakistan, Israele non ha mai firmato la non proliferazione nucleare, al fine di evitare di sottoporsi agli accertamenti da parte dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica “Energy Agency” (IAEA), organo delle Nazioni Unite con sede a Vienna.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *