Novità DL Sviluppo-bis

4 ottobre 2012 15:290 commenti

Dovrebbe essere approvato nel primo pomeriggio dal Consiglio dei Ministri il decreto legge Sviluppo-bis recante “misure urgenti per la crescita del Paese”. La bozza del decreto appare decisamente più snella rispetto alla prima versione, passata da 38 articoli rispetto alle precedenti versioni di 50 o 80.

Fra le novità proposte nel dl risulta che gli incentivi fiscali per le start-up previsti dal decreto sviluppo saranno finanziati parzialmente con la Cassa Conguaglio per il settore elettrico e foraggiata dalle entrate delle bollette delle tariffe di luce e gas. 

Molte le norme per poter rilanciare l’attività imprenditoriale e favorire così la crescita economica: figurano norme sulle semplificazioni e una serie di misure incentivanti per le piccole e medie imprese.


Novità per le comunicazioni per via telematica (art. 79) che rappresentano un’importante modifica alla legge fallimentare nell’ambito della giustizia digitale. La posta certificata assume un ruolo sempre più importante visto che sarà il canale privilegiato, se non addirittura unico ed esclusivo, di comunicazioni ufficiali.

NOVITA’ DECRETO SVILUPPO

Scompare invece dal decreto la proroga (al 31 dicembre 2013) della concessione per il Carbo- Sulcis che era stata invece precedentemente inserita. Dunque la concessione terminerà come stabilito il 31 dicembre 2012. Novità anche per le RC auto: si profila un contratto standard (che metterebbe a rischio la figura dell’agente assicurativo) cui si aggiungerebbero le ulteriori coperture facoltative  e si abolisce il tacito rinnovo della Rc auto. In pratica il cliente deve richiedere esplicitamente il rinnovo del contratto.






Tags:

Lascia una risposta