Nubifragio Genova esondazioni muore una donna e un bambino

4 novembre 2011 15:110 commenti

Il nubifragio che si sta abbattendo senza sosta dall’alba di quest’oggi su Genova, ha già provocato due vittime. I vigili del fuoco hanno recuperato il corpo senza vita di un bambino che risultava disperso e quello di una donna che è stata schiacciata dalle auto trascinate dalla forza dell’acqua del torrente Rio Fereggiano, esondato a monte.  

Il corpo del bambino è stato recuperato dai sommozzatori in uno scantinato di via Fereggiano, dove si teme siano morti anche la mamma e la sorellina.

La situazione è drammatica si cercano altri dispersi, la protezione civile invita la gente a salire sulle strutture più alte delle abitazioni. Decine le auto travolte dalla corrente dell’acqua. Nella zona ci sono anche numerose fughe di gas, affermano i vigili del fuoco, che stanno tentando di risolvere attraverso la chiusura delle centrali. 


Completamente allagata anche la zona della stazione Brignole. La protezione civile lancia un allarme: tra circa un’ora è prevista un’onda di piena del Bisagno che interesserà tutta la zona da Ponte Fleming alla Foce. Allarme anche nella parte bassa di Via XX Settembre. Renata Briano, assessore alla Protezione civile della Regione Liguria raccomanda: 

“Evitare di andare vicino ai ponti o ai torrenti, di dormire ai primi piani e in zone che possono essere facilmente inondabili. Evitare il più possibile di girare con la macchina, se non per motivi di stretta necessità”. Il Comune di Genova afferma che la situazione è gravissima e sul suo sito indica il numero verde 800-177797 per ulteriori informazioni. 

Articolo correlato: Nubifragio si abbatte su Genova

Ultimo aggiornamento 04 novembre 2011 ore 16,11






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta