Nubifragio Liguria pesante bilancio cinque morti e otto dispersi

26 ottobre 2011 07:540 commentiDi:

Oggi la pioggia ha deciso di dare una tregua alle zone che ieri sono state duramente colpite dalle alluvioni e dagli smottamenti di terreno che hanno ricoperto di fango numerosi comuni della provincia di La Spezia. 

Il bilancio ancora provvisorio ma già molto pesante, parla di cinque morti e otto dispersi. 

A Borghetto in Val di Vara, nella frazione di Cassana, sono crollate due case adiacenti. Da questa mattina all’alma è in corso  l’evacuazione dei cittadini di Borghetto Vara le cui case sono rimaste isolate a causa del maltempo. Il paese è inondato di acqua e fango trasportati dall’esondazione del torrente Gravegnola, un affluente del Vara.

Sulla provinciale 225 della Fontanabuona, a San Martino di Sturla, nell’entroterra del levante genovese, è caduta una frana, causata dalle forti piogge. La strada è stata chiusa. 

L’acqua sta sgretolando le colline dello Spezzino e il fiume di fango travolge tutto ciò che incontra nel suo cammino. 


La situazione più critica per il maltempo è in Lunigiana, secondo i vigili del fuoco, dove il fiume Magra è esondato allagando una vasta zona della parte bassa della cittadina. I soccorritori con 20 automezzi e con i vigili del fuoco del soccorso acquatico, dotati di gommoni e sommozzatori, hanno tratto in salvo una cinquantina di persone, le cui abitazioni sono state invase dall’acqua. Da ieri si scava tra le macerie per cercare altre eventuali vittime del dissesto. 

L’autostrada A/15 della Cisa, Parma-La Spezia, è stata chiusa al traffico per il cedimento strutturale di un viadotto sul fiume Magra, al km 83,500.

Cinque ponti sono crollati e otto frazioni sono isolate a causa del maltempo in Lunigiana. Lo comunica la Regione Toscana. Nella zona sono saltate luce, acqua e linee telefoniche. Precipitazioni eccezionali anche in Versilia-Massaciuccoli, dove sono caduti complessivamente 200 mm d’acqua. Molte le aree costiere allagate, a causa della tracimazione di alcuni canali. 

Allerta della protezione civile anche per il Veneto e il Friuli. Le piogge si stanno spostando verso centro-sud. 

Ultimo aggiornamento 26 ottobre 2011 ore 09,55






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta