Nuova condanna per Calisto Tanzi

21 dicembre 2011 15:130 commenti

Nuovi guai giudiziari per l’imprenditore Callisto Tanzi: ieri il Tribunale di Parma lo ha condannato a 9 anni e 2 mesi di reclusione  per bancarotta.

La vicenda risale alla gestione, da parte dell’ex presidente di Parmalat Tanzi, della società di turismo, Parmatour, che nel corso degli anni ha indebitato le proprie risorse finanziarie. Assieme all’ex patron della Parmalat è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione anche Gianpiero Fiorani, ex amministratore delegato della Banca Popolare di Lodi, per una vicenda di un prestito di 25 milioni di euro erogato, attraverso fatture false, alla suddetta società collegata alla Parmalat.

Inoltre, sono stati incarcerati altri 17 imputati nell’affaire Parmatour.

Callisto Tanzi non è nuovo a condanne giudiziarie: già nel 2008 fu condannato dal Tribunale di Milano a 10 anni per aggiotaggio. Nel 2010, la Corte di Appello confermò pienamente la condanna inflitta nel primo grado di giudizio, e successivamente nel 2011, la Corte di Cassazione ha confermato la condanna per il patron Tanzi, riducendo la pena a 8 anni ed 1 mese di reclusione.

Purtroppo, è questa l’ennesima vicenda triste e penosa delle malefatte delle imprese italiane.

Tags:

Lascia una risposta