Nuova tassa sulla casa

28 dicembre 2011 08:380 commenti

I mercati stanno dettando legge sul governo e il Presidente del Consiglio Mario Monti è stato “costretto” a pensare a nuove strategie che possano salvare il nostro paese.

La fase due sarà caratterizzata da nuove tasse e aumenti come il rincaro sulle tariffe autostradali oppure la riforma del catasto che sostituisce i vani con i metri quadri per aggiornare il valore degli immobili alle quotazioni di mercato.

La casa di proprietà rimane quindi uno dei punti chiave di questo governo Monti, infatti all’inizio del suo mandato il Premier aveva ripristinato l’Ici-Imu sulla prima casa e l’adeguamento automatico delle rendite catastali su cui l’imposta si calcola, mentre ora si stanno prendendo di mira i catastali.  Il tracollo è alle porte perché è evidente che anche un adeguamento parziale inciderà in modo consistente sulle tasche degli italiani visto che ci sarà un progressivo aumento della tassazione sulla casa.

Secondo le nuove disposizioni cambierà la classificazione dei beni immobiliari, in modo tale che non ci saranno più appartamenti popolari nel centro storico e immobili civili nelle periferie. A giorni Monti si concentrerà sulla riforma del lavoro, prestando particolare attenzione all’articolo 18, la flessibilità e il nuovo welfare che non sarebbe più vincolato al posto di lavoro, ma la lavoratore stesso.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta