Nuove indagini e nuove perquisizioni nell’Inchiesta Mps

16 maggio 2013 17:190 commenti

mps-1Sono in corso decine di perquisizioni da parte della Guardia di Finanza in diverse sedi italiane per quanto concerne l’inchiesta su Mps. La perquisizioni sono disposte dalla Procura di Siena.

Nel contempo, in merito alla stessa vicenda, sono in coeso altre perquisizioni in Svizzera, con il sostegno degli inquirenti locali.

Da fonti vicine alle indagini si evince che vi sarebbero ulteriori indagati, alcuni dei quali a causa di riciclaggio.

Le perquisizioni, invece, riguarderebbero tutte persone private e non aziende. Nello specifico, si tratterebbe di dodici persone con ipotesi di reato dalla truffa aggravata al riciclaggio.

La Procura toscana, nei mesi scorsi, stava indagando verso la Confederazione, dopo aver sequestrato 48 milioni di euro alla cosiddetta ‘banda del cinque per cento’ guidata, stando all’accusa, dall’ex capo dell’area finanza, Gianluca Baldassarri.

I pm senesi Aldo Natalini, Antonio Nastasi e Giuseppe Grasso hanno attivato da tempo una linea di integrazione con le autorità svizzere, nel dubbio che oltre ai soldi congelati nel corso delle indagini ci potessero essere altre giacenze oltre confine.

L’inchiesta sul suicidio di David Rossi

Intanto, mentre le Fiamme Gialle sono sempre di più a caccia di nuovi materiali riguardanti il Monte Dei Paschi, si profila la chiusura dell’inchiesta senese relativa al suicidio di David Rossi, ex coordinatore dell’area comunicazione dell’istituto bancario che il 6 marzo scorso si buttò dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni. Secondo quanto emerge da fonti giudiziarie, tuttavia, la chiusura formale del fascicolo verrà rimandata perché nello stesso fascicolo ci sarebbero degli atti collegati all’inchiesta Antonveneta, ancora coperti da segreto.

 

Tags:

Lascia una risposta