Omicidio a Scampia in un asilo

5 dicembre 2012 19:030 commenti

Si chiamava Luigi Lucenti l’uomo ucciso oggi nel cortile di una scuola materna del Quartiere Scampia, a Napoli. Lucenti, 50 anni era vicino al clan degli Scissionisti.

L’agguato a Lucenti è iniziato sotto casa della vittima, dove è stato colpito per la prima volta. Poi gli assassini lo hanno inseguito e ucciso nel cortile dell’istituto scolastico in cui si era rifugiato, provando invano a evitare la morte.

I due assassini erano a bordo di un motorino. Si tratta di un omicidio in piena regola, sulla scia della faida di Scampia tra Scissionisti e ‘Girati‘.


Una docente dell’asilo ha dichiarato che nel frattempo i bambini “Stavano preparando la recita di Natale cantando tutti insieme le canzoni. Non hanno sentito gli spari e per fortuna i nostri bimbi non si sono accorti di nulla. I bimbi sono stati fatti uscire da una uscita secondaria e non hanno visto il cadavere”,

Intanto il Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri ha dichiarato che “Purtroppo Scampia è una ferita sempre aperta. La battaglia ha tempi lunghi e richiede principalmente una massiccia presenza delle forze dell’ordine che fanno riferimento a questa terra”.

Episodi del genere sono molto frequenti nel Napoletano, così come in altre zone ‘a rischio’ d’Italia.






Tags:

Lascia una risposta