Omicidio con l’ascia di Giugliano: padre premuroso, poi raptus e adesso i CC cercano movente

Orrore a Licola e a Giugliano per l’orribile omicidio-suicidio che si è verificato in una famiglia di ucraini ben voluta da tutti e ben integrata all’interno della comunità. A compire il massacro è stato il padre, dipendente di un vivaio, che ha prima ucciso a colpi di ascia la moglie e la figlioletta di 4 anni per poi tagliarsi la gola con un coltello. L’uomo è stato ritrovato seduto su un divano e completamente pieno di sangue dal suo datore di lavoro che, tra i primi, si è recato nell’abitazione che la famiglia aveva sul litorale tirrenico dopo non aver visto Volodymir Havrylyuk, questo il nome del padre, arrivare, come solito, sul luogo di lavoro. Intuendo che ci fosse qualcosa di poco chiaro, il datore di lavoro dell’uomo si è recato nell’abitazione della famiglia ucraina facendo la terribile scoperta.

I soccorsi sono stati immediati ma subito è apparso evidente che non ci fosse nulla da fare nè per la moglie nè per la figlioletta di appena 4 anni. Le condizioni del padre killer, invece, sono subito apparse molto gravi tanto che l’uomo è poi morto poche ore dopo il ricovero in ospedale.

Adesso gli inquirenti stanno cercando di capire quello che ha potuto scatenare la furia omicida del cittadino ucraino. Il datore di lavoro dell’uomo ha affermato che l’intera famiglia ha trascorso in Natale a casa sua, mettendo in evidenza che col quel suo dipendente arrivato da tanto lontano già da tempo si era creato un ottimo rapporto di amicizia. La tesi del datore di lavoro è stata confermata dai vicini di casa della coppia. Nessuno screzio, mai nessuna lite e massima cordialità contraddistinguevano quella famiglia dell’est. Il padre, in  particolare, viene da tutti definito come premuroso e molto attento alle esigenze di suo moglie e della sua piccola. La bambina, stando alle prime indagini, soffriva di problemi all’udito per i quali era stata già sottoposta ad una delicata operazione. E su questo aspetto si stanno concentrando gli investigatori per capire se l’uomo possa aver avuto un crollo per questo motivo.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *