Home / News / Orrore in Australia surfista attaccato da squalo bianco

Orrore in Australia surfista attaccato da squalo bianco

squalo biancoUn giovane surfista di 31 anni, è morto ieri, su una spiaggia australiana, dopo aver subito un feroce attacco da un grande squalo bianco.

Alcuni navigatori che si trovavano sul posto, sono corsi immediatamente in suo aiuto, e attraversando tratti di acqua insanguinata, sono riusciti a  trascinare il ragazzo sulla terra ferma, dove i soccorritori si sono resi conto che la gamba del surfista, era stata completamente triturata. 

L’uomo, il cui nome non è ancora stato reso noto,  è andato in arresto cardiaco, dopo una battaglia disperata per mantenerlo in vita. 

Sul posto, per 20 minuti, i soccorritori, gli hanno praticato un lungo massaggiato cardiaco, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, ma l’intensa emorragia, era “incontenibile, semplicemente terribile”, ha riferito un testimone. 

Il ragazzo è stato quindi trasportato presso il più vicino ospedale, in Australia occidentale, dove è stato  dichiarato morto,  poco dopo il suo arrivo. 

“Una delle sue gambe è stata completamente ridotta a brandelli”, ha dichiarato uno degli aspiranti soccorritori. 

Un residente della zona, Bob Alder, una delle prime persone intervenute, ha riferito che dal balcone della sua abitazione, a South Point, a sud-ovest dell’Australia, ha notato mezza tavola da surf che galleggiava, ma senza  alcun conducente nei dintorni, pertanto ha lanciato un SOS. 

“Temendo il peggio”, ha precisato Alder: “Sono subito sceso e ho visto il surfista sulle rocce. Insieme ad altre persone l’abbiamo trascinato a riva. Era privo di sensi e bianco come un lenzuolo, ma in un primo momento siamo riusciti a rianimarlo, poi…” 

“Anche noi abbiamo rischiato, perchè il grande squalo bianco si aggirava nei dintorni, forse ci hanno salvato un branco di foche che è venuto tra di noi. Pare che fossero loro il principale bersaglio dell’enorme predatore” Ha concluso Alder.