Pacco sospetto alla sede italiana dell’UE

13 gennaio 2012 16:140 commenti

Il malcontento dei cittadini è sempre più palpabile, così dopo le varie buste esplosive e con proiettili inviate ad alcune sedi di Equitalia, qualche ora fa la sede italiana dell’Unione Europea ha ricevuto un pacco particolarmente sospetto, quindi giudicato potenzialmente pericoloso.

La scatola è stata inviata in via IV Novembre a Roma e sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco e il Reparto artificieri della Polizia di Stato, che hanno cercato di capire, mettendo in atto i dovuti sistemi di sicurezza, quale fosse il contenuto del pacco.


A chiamare i carabinieri sono stati alcuni dipendenti del Parlamento Ue insospettiti dal plico recapitato in mattinata davanti alla sede, visto che un fatto analogo è capitato proprio oggi davanti alla sede centrale a Bruxelles, davanti a uno degli ingressi del Justus Lipsius. Fortunatamente per quando riguarda la sede italiana dell’UE la squadra di artificieri ha potuto constatare che si trattava di una comunissima scatola contenente calendari del nuovo anno in corso e anche a Bruxelles si è trattato di un falso allarme, perché il portavoce della Polizia belga ha spiegato che il plico era pieno di rifiuti.






Tags:

Lascia una risposta