Il pagamento con il bancomat non si potrà rifiutare

15 novembre 2012 15:260 commentiDi:

Il Decreto sviluppo 2012 parte seconda del governo Monti contiene una novità anche per quanto riguarda il bancomat. Dall’1 Gennaio 2014 sarà obbligatorio per tutti gli esercenti e per tutte le attività accettare pagamenti con il bancomat. Il pagamento con moneta elettronica non potrà quindi essere più rifiutato, anche per importi minimi, per pagare un caffè o un cappuccino.

Il governo Monti ha deciso di fare una lotta senza quartiere contro l’evasione fiscale sin dall’inizio del suo mandato ed ha quindi l’obiettivo di aumentare la tracciabilità dei pagamenti.

Il progetto era stato proposto precedentemente dal governo Monti e poi bloccato per la protesta dei commercianti, che lamentano soprattutto i costi di gestione degli strumenti per il pagamento elettronico. Ora la proposta è stata presentata di nuovo e il progetto ripreso. Rispetto al progetto precedente, è stata eliminata la soglia dei 50 Euro, e quindi si potrà pagare con bancomat per qualsiasi importo.

Questa nuova norma non riguarda solo i commercianti, ma anche i professionisti. Questo vuol dire che dall’1 Gennaio 2014, se una persona vorrà pagare dall’avvocato o dal commercialista con bancomat potrà farlo e il professionista dovrà quindi avere gli strumenti adatti e, soprattutto, non potrà rifiutarsi.

 

Tags:

Lascia una risposta