Home / News / Pakistan nuove inondazioni devastano il Paese

Pakistan nuove inondazioni devastano il Paese

pakistani e inondazioni

Nuove inondazioni hanno devastato il sud del Paese questo fine settimana, dove sono state evacuate più di 4 milioni di persone dalle loro case. Il costo della ricostruzione si annuncia astronomico.

 “Uno tsunami a rallentatore”, ha descritto gli eventi, pochi giorni fa, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.

Mentre il bilancio provvisorio registrato dalle precedenti alluvioni, che hanno colpito il Pakistan è di 1600 morti e oltre quattro milioni di senzatetto, nuovi allagamenti hanno peggiorato la situazione nel sud del Paese. 

Di fronte alle nuove forti precipitazioni, altre 200.000 persone hanno dovuto abbandonare le loro case nelle ultime 24 ore, hanno riferito le autorità locali, domenica. 

Almeno quattro distretti, sono stati interessati dalle piene del fiume Indo, il più lungo del Pakistan e altre zone urbane state colpite, compresa la parte meridionale della provincia del Sind. 

Le conseguenze economiche, sociali e politiche della catastrofe si annunciano difficili e durevoli per lungo tempo. Secondo il ministro pakistano degli Affari Esteri, Shah Mehmood Qureshi, le perdite subite dal Pakistan ammonterebbero a oltre 43 miliardi di dollari. 

Alcuni esperti sono dell’avviso, che ci vorranno anni prima di riuscire a dare un tetto ai sinistrati, un quinto del territorio è stato coinvolto dalle inondazioni e sono circa 15-20milioni i pakistani toccati dalla catastrofe. 

Per affrontare l’emergenza, la comunità internazionale ha finora stanziato oltre 800 milioni di dollari per aiuti umanitari, ha riferito il ministro degli Interni, Shah Mehmoud Qureishi. Anche se ancora largamente insufficiente, questa solidarietà con il Pakistan è stata comunque ritenuta “molto incoraggiante”. Ha dichiarato il ministro. 

Questo è l’elenco degli stati che hanno provveduto ad inviare in Pakistan aiuti umanitari, secondo il Ministero degli Affari Esteri pakistano: 

Stati Uniti: 102 milioni di  dollari,

Arabia Saudita: 65,3 milioni  di dollari

Gran Bretagna: 64,76 milioni di dollari,

Commissione europea:  54.15 milioni di dollari,

Australia: 31,62 milioni di dollari,

Fondo emergenza Nazioni Unite: 16,6 milioni di dollari,

Norvegia: US 14.81 milioni di dollari,

Giappone: 14,44 milioni di dollari,

Germania: 12,44 milioni di dollari,

Turchia: 11,77 milioni dollari,

Danimarca: 11,74 milioni di dollari,

Svezia: 9.98 milioni di dollari,

Cina: 9,26 milioni di dollari,

Francia: 5,77 milioni dollari,

Spagna: 5,51 milioni.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *