Paolo Villaggio offende i sardi

10 gennaio 2012 13:580 commenti

Una bufera di polemiche si sta abbattendo su Paolo Villaggio dopo il suo intervento nella trasmissione di Rai 2 Brontolo, in cui ha affermato senza troppi giri di parole che se in Sardegna non si fanno figli è perché gli uomini si accoppiano con le pecore. L’affermazione ha suscitato indignazione e imbarazzo tanto che è intervenuto anche il presidente Cappellacci che ha dichiarato che la tv di Stato non può e non deve diventare veicolo di stupidità, volgarità e ignoranza, mentre il coordinatore regionale di Arcipelago spera nelle dimissioni dei vertici Rai dopo questa caduta di stile.


Nel frattempo la vicenda sta avendo risvolti anche giudiziari, infatti i pastori isolani sono sul piede di guerra per le banalità dette dal comico genovese, tanto da aver già contattato l’avvocato cagliaritano Anna Maria Busia per richiedere la copia ufficiale del filmato e valutare delle possibili ipotesi di reato.

Spiga prosegue il suo discorso aggiungendo che a parer suo le affermazioni di Villaggio sono abominevoli e denunciano la volgarità della televisione pubblica, ormai deceduta nel più becero qualunquismo, così sottolinea la mancata reazione della redazione della trasmissione, del conduttore e degli ospiti in studio, tra cui l’Onorevole Alessandra Mussolini che ha sogghignato davanti alla provocazione dell’attore. Della stessa opinione risulta essere anche Mario Diana, capogruppo del Pdl in Consiglio regionale, il quale spera nelle scuse pubbliche da parte della Rai nei confronti dei pastori sardi e si aspetta adeguati provvedimenti.






Tags:

Lascia una risposta