Pedofilia online, sei arresti e 31 denunce

27 gennaio 2012 11:050 commenti

La Polizia postale di Palermo, con la supervisione di del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, nell’ambito di una vasta operazione su tutto il territorio nazionale contro la pedopornografia online, ha effettuato sei arresti, denunciando altre 31 persone e compiendo altrettante perquisizioni locali, personali ed informatiche in 13 regioni italiane: Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto e Puglia.


L’operazione, cui è stato dato il nome  “Fabulinus” da una divinità romana protettrice dei bambini, arriva al culmine di una serie di complesse indagini durate oltre un anno e mezzo grazie alle quali gli specialisti della Polizia postale siciliana sono  riusciti ad individuare una rete di persone che, tramite il network eDonkey ed il programma eMule (software applicativo open-source conosciuto in tutto il mondo), condividevano e scaricavano materiale pedopornografico consistente di video e foto definiti “raccapriccianti” dagli stessi inquirenti.

Gli agenti hanno inoltre proceduto al sequestro di un gran numero di computer, cellulari, macchine fotografiche, videocamere e migliaia di supporti informatici (CD, DVD, Pen Drive) che sono ritenuti di importanza essenziale per la prosecuzione delle indagini. Tramite l’analisi di file, foto e video in essi contenuti, infatti, gli investigatori sperano di individuare particolari e rintracciare indizi che possano aiutarli ad identificare i minori, ragazzini ma anche bambini in tenera età, coinvolti ed abusati.






Tags:

Lascia una risposta