Pedofilo arrestato grazie alle Iene

10 febbraio 2012 09:211 commento

Ieri sera è andata in onda un’altra puntata de Le Iene e anche questa volta sono stati affrontati temi di grande attualità come l’anoressia, la truffa e la pedofilia, un reato che sta prendendo sempre più piede nel nostro paese. Dopo la segnalazione di una telespettatrice lo staff del programma ha organizzato una trappola ad hoc per incastrare il pedofilo, ossia un noto commercialista barese di 67 anni.

L’uomo si è presentato all’appuntamento con una bambola e uno stetoscopio, il primo oggetto sarebbe servito per accaparrarsi le simpatie della bambina, mentre il secondo sarebbe tornato utile al pedofilo per accarezzare la piccola e avere con lei un rapporto sessuale, che era stato concordato precedentemente con la madre della bambina. Giunto sul posto ha trovato la finta mamma della piccola, ossia un’attrice pagata per adescare il pedofilo e Giulio Golia con gli uomini della Digos di Bari.


I poliziotti hanno perquisito quattro computer, dove hanno trovato centinaia di filmati che riproducevano rapporti sessuali tra adulti e minorenni che confermavano l’ossessione dell’uomo per i bambini, così è stato arrestato in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione e divulgazione di materiale pedo-pornografico. Sono stati sottoposti a sequestro quattro computer e diversi supporti informatici come cd, chiavette usb e hard disk in cui erano contenute altre immagini compromettenti. Secondo la procura di Bari l’uomo avrebbe sviluppato una doppia personalità, infatti da un lato si mostrava come impeccabile professionista e padre di famiglia, mentre nella vita privata aveva una vera e propria predilezione per i bambini.






Tags:

1 commento

Lascia una risposta